Reportage 2 Memorial Murakami!!!

Immagine Reportage 2 Memorial Murakami!!!
21/04/2010

Sabato 17 e domenica 18 aprile, in “Sportilia”, località Spinello (FC), si è tenuta la seconda edizione del Memorial Tetsuji Murakami. L’evento nato per ricordare il Maestro, nel ventennale della sua morte, rivive in questa sua seconda edizione sempre col medesimo spirito; quest’anno gli organizzatori (M°Ferrini, Vacchi e Vecchiet) hanno voluto dare maggiore rilevanza, con un tocco d’internazionalità, a questo meeting per praticanti di Karate stile Shotokai, di cui ovviamente il M°Murakami ne è stato il primo divulgatore in Europa; pertanto l’invito a partecipare a questa manifestazione, è stato esteso a vari dojo europei, diretti dai Maestri che sono stati allievi del M°Murakami.
La risposta non si è fatta attendere, e quasi trecento praticanti provenienti da Francia, Belgio, Portogallo e ovviamente dall’Italia si sono ritrovati per rivivere nel nome del M°Murakami due giorni d’intensi allenamenti. Dopo le formalità di rito e le registrazioni, l’incontro si è aperto con il saluto degli organizzatori e del M°Maltoni, il più anziano allievo in Italia del M°Murakami; forte è l’emozione, e con la voce fievole, quasi in segno di rispetto, ricorda il M°Murakami, ringrazia tutti i partecipanti della loro presenza ma coerente con il suo carattere dopo una breve introduzione, dà il via allo stage che prosegue con le presentazioni delle varie scuole partecipanti.
Si comincia con la ginnastica generale e successivamente il Keiko, con la divisione dei partecipanti in quatto gruppi per ordine di cintura ed età: il primo che vede una numerosa presenza di bambini, poi un gruppo bianche/gialle/arancio, verdi/marroni/blu, e l’ultimo con le cinture nere. A rotazione i vari Maestri presenti si susseguono nei gruppi, portando in ognuno di essi una piccola parte di quell’esperienza accumulata in tanti anni di pratica del karate.
La giornata scorre piacevolmente veloce, e dopo cena l’incontro è nella sala delle conferenze, dove, mentre sono proiettati alcuni video inerenti la vita, gli allenamenti e gli stage tenuti dal M°Murakami, alcuni Maestri sono chiamati a intervenire e a raccontare esperienze, ricordi, sensazioni del loro legame con il Maestro stesso. Nell’aria sembra esserci qualcosa di surreale, tale è l’intensità, il ricordo vivo, la gratitudine, la stima che gli intervenuti hanno nei confronti del M°Murkami. Si percepisce quasi la sua presenza, il vuoto incolmabile che ha lasciato nel cuore di ognuno di loro. Con questo clima, dove è prevalsa la voglia di incontrarsi per ricordare l’origine comune, a dispetto delle diversità, personalismi, voglia di primeggiare che da troppe parti si ostenta, si è conclusa la prima giornata, lasciando forse, in ognuno di noi nuove leve, una speranza: che il lavoro svolto dagli organizzatori per unire, e non dividere chi ha il dovere morale di tramandare il lavoro del M° Murakami possa essere un primo passo per riunire sotto un'unica ala tutti quelli che si riconoscono del karate del M°Murakami.
La seconda giornata rivede la divisione in gruppi e nuovamente ginnastica e keiko; protagonista è di nuovo l’esperienza dei Maestri, a disposizione di allievi pronti a partecipare e fare tesoro di ogni piccolo suggerimento e consiglio. Poi è la volta delle dimostrazioni, dove ogni scuola presente offre a tutti gli intervenuti alla manifestazione (pubblico compreso), un saggio di quel trapasso di nozioni che dal M° Murakami è giunto fino a loro, tramite i loro Maestri. E’ un modo di ringraziare la passione e la dedizione di una vita per il karate, con cui ognuno dei loro Maestri ha cercato di trasmettere l’essenza del karate del M°Murakami, facendolo sentire sempre vivo in ognuno di noi. In questi due giorni tutto è sembrato così reale, non un lontano ricordo. La presenza viva e sentita di un Maestro che ha lasciato un segno indelebile in ognuno di quelli che, con lui, si sono allenati e sono diventati a loro volta mezzo d’insegnamento per le generazioni future. Ultima immagine della giornata: il M°Maltoni che esegue con il nipote Marco il kata Taikyoku Shodan, la continuità che si trasmette. Un grosso nodo alla gola e occhi lucidi per tutti quelli che conoscono e apprezzano il M°Maltoni, sia per la passione con cui ha trasmesso ai propri allievi l’amore per il karate e il rispetto per il M°Murakami, sia per le qualità indiscutibili della persona qual è. Per la cronaca a fine manifestazione sono state consegnate targhe commemorative dell’evento a tutti i maestri partecipanti e attestati di partecipazione a tutti gli allievi.
Arrivederci al prossimo atteso incontro….
Look forward to seeing you next meeting………
Adeus e até ao próximo esperado encontro....
Au revoir au prochain attendu rencontre.....
Auf Wiedersehen zu dem nächsten gewarteten Zusammentreffen....
近いうちに再会できることを楽しみにしています Chikaiuchini saikaidekirukoto o tanoshimi ni shiteimasu.

clicca qui per vedere tutte le foto del Memorial
 

 

 

Torna all'indice delle notizie | Torna a inizio documento

Tetsuji Murakami

FIKTA SSI è affiliata FIKTA

Segreteria on-line

Accesso riservato ai segretari



 
Password smarrita?